Apple ‘punta’ su salute, acquisita app raccolta dati medici

Cupertino, Gliimpse si ‘sposa’ con l’ Apple Watch

Il settore salute è sempre più nel mirino di Apple. L’azienda di Cupertino, riporta il Wall Street Journal, ha acquisito Gliimpse, start up statunitense che ha creato una app per gestire e condividere con facilità i dati sanitari, che si ‘sposa’ ottimamente con le funzionalità dell’Apple Watch. L’affare è stato concluso nei mesi scorsi, ma è stato ufficializzato solo ora.

”Apple compra di tanto in tanto tecnologie da aziende più piccole – è il commento laconico della compagnia -, e generalmente non rendiamo noti i nostri scopi o piani”.

Apple ha già ‘sconfinato’ nel settore salute diverse volte, sviluppando piattaforme come HealthKit e CareKit destinate proprio alla gestione dei dati sanitari, oltre a ResearchKit specificatamente dedicata ai test clinici. Anche la caratteristica principale di Gliimpse, fondata da un ex ingegnere proprio della Apple negli anni ’80, è quella di raccogliere e riunire dati dalle fonti più diverse, dai dispositivi medici alle cartelle cliniche elettroniche. In linea quindi con quella che sembrano essere le esigenze di Cupertino.