Autismo: un futuro nell’arte, oggi si cambia ottica sui limiti del disturbo

Considerare i limiti come opportunità per cambiare l’ottica con cui si guarda al disturbo dello spettro autistico. È questo l’obiettivo del convegno ‘Autismo: un futuro nell’arte. Quando il talento supera la disabilità’, promosso dall’onorevole Paola Binetti e svolto nella Sala della Regina della Camera dei deputati, in Piazza Montecitorio a Roma.
Al convegno sono stati presenti studiosi nazionali ed internazionali. Relazione introduttiva di Francois Ansermet, psichiatra, psicoanalista e professore dell’Università di Ginevra e Losanna. “Da anni lavora su questo tema e ha raccolto una documentazione preziosa sulla creatività dei soggetti autistici- racconta Binetti- e ha parlato proprio di come ‘Riconoscere e valorizzare il talento nella diversità’”. Nel corso del convegno sono state mostrate le opere dei ragazzi autistici dell’atelier Ultrablu di Roma.