CAMPAGNA DI PREVENZIONE CONTRO IL BERE GIOVANILE: IL MINISTERO SALUTE E ELIO E LE STORIE TESE SCENDONO IN CAMPO

Impressionante il numero dei minorenni tra gli 11 e i 17 anni che accede al Pronto Soccorso per abuso di alcool. E così, insieme al Ministero della Salute anche Elio e le Storie Tese ha voluto scendere in campo per spiegare ai giovani che divertirsi e, perché no, essere trasgressivi, non vuol dire consumare alcool.
La realtà dimostra che bere alcolici (birra e superalcolici) è la modalità caratterizzante per le giovani generazioni e registra il suo picco tra i quattordicenni. ”La campagna di prevenzione – dichiara il Ministro Lorenzin – nasce da una visita in un ospedale dove le hanno mostrato una ragazza di 16 anni, caduta in discoteca e in fin di vita ma non per le conseguenze della caduta, quanto per i gravissimi danni al fegato conseguenti al continuo abuso di alcool”