Confermato fino al 4 agosto il livello 3 di allerta meteo per ondata di calore

Resta stazionaria la situazione dell’andamento degli accessi nei nove Pronto Soccorso dell’AUSL Toscana centro. Non si sono registrati incrementi significativi nella giornata di ieri ( mercoledì 1° agosto) rispetto alle giornate precedenti.
Per la giornata di ieri il livello di allerta segnalato dal Sistema di allarme per la prevenzione degli effetti delle ondate di calore sulla salute (Protezione Civile, Ministero della Salute) era di codice 3 – rosso, il livello più alto che segnala l’ondata di calore: condizione ad elevato rischio che persistono per tre o più giorni consecutivi.
Il nuovo bollettino pervenuto questa mattina conferma il livello 3 per le giornate di oggi (due agosto) , di venerdì 3 e sabato 4 agosto.

I dati di accesso nei Pronto Soccorso (mercoledì 1 agosto):
Empoli – San Giuseppe 145 accessi ( di cui 121 inviati a domicilio e 17 ricoveri) rispetto ai 178 accessi della giornata di martedì 31 luglio
Pistoia – San Jacopo 177 accessi (di cui 133 inviati a domicilio e 26 ricoverati) rispetto a 120 accessi registrati martedì 31 luglio.
Pescia – SS. Cosma e Damiano 118 accessi ( di cui 94 inviati a domicilio e 13 ricoverati) rispetto a 110 accessi della giornata precedente
Prato – Santo Stefano: 264 accessi ( di cui 187 a domicilio e 32 ricoverati) rispetto a 270 accessi di martedì 31 luglio.
Area Fiorentina:
Santa Maria Nuova: 109 accessi ( di cui 91 a domicilio e 8 ricoveri) rispetto a 104 accessi di martedì
San Giovanni di Dio: 135 accessi ( 105 a domicilio e 24 ricoveri) martedì 31 luglio gli accessi erano stati 122
Santa Maria Annunziata: 90 accessi ( 60 inviati a domicilio e 20 ricoveri) rispetto a 115 accessi della giornata precedente
Serristori: 31 accessi ( di cui 25 a domicilio e 3 ricoveri) rispetto ai 38 accessi di martedì
Borgo San Lorenzo: 51 accessi ( di cui 42 a domicilio e 8 ricoveri) gli accessi erano stati 65 nella giornata di martedì

“L’Azienda Sanitaria non abbassa il livello di guardia, commenta Federico Gelli, direttore del coordinamento maxiemergenze ed eventi straordinari dell’Azienda Ausl Toscana centro. Permane lo stato di sorveglianza ed allerta per il grande caldo in tutti i contesti sanitari, ospedali e strutture territoriali. Ad oggi non si sono verificate situazioni di particolare criticità, l’andamento degli accessi nei Pronto Soccorso, dei ricoveri e delle prestazioni negli ambulatori è rimasto costante.”