Costruisci te stesso, seminario sulla costruzione del sè all’Exma di Cagliari

“Costruisci te stesso” è il titolo del seminario organizzato dal Distretto sociosanitario Area vasta di ATS ASSL Cagliari e il Liceo paritario, classico e scientifico, Dante Alighieri di Cagliari che si terrà il 9 maggio, al Centro culturale Exmà (Cagliari) dalle 18 alle 20. Il seminario sigla la conclusione del progetto avviato nell’istituto cagliaritano che ha coinvolto gli studenti dell’ultimo anno che, partendo da un lavoro di autoconsapevolezza, si sono impegnati in un lavoro di ricerca e crescita personale per il semplice desiderio di espressione delle proprie potenzialità a favore di se stessi e della comunità.
Il percorso si è articolato in un ciclo di dieci incontri di gruppo, della durata di tre ore ciascuno, informativi-formativi di partecipazione attiva. In ogni incontro è stata trattata una delle dieci life skills ossia quelle abilità, competenze sociali e relazionali, che consentono di gestire efficacemente le richieste e le sfide della vita quotidiana. In altre parole, sono abilità e capacità (consapevolezza di sé, gestione delle emozioni e dello stress, comunicazione e relazioni efficace, empatia, risoluzione dei problemi) che permettono di acquisire un comportamento versatile e positivo. Al termine dei dieci incontri i ragazzi hanno lavorato all’organizzazione del seminario che si pone come momento di condivisione sulla consapevolezza di quali siano gli elementi necessari per il proprio benessere ma anche un momento di sensibilizzazione per la comunità nell’ottica dell’interdipendenza, intorno al concetto che “siamo tutti responsabili di tutti“.
Sulla base della proposta internazionale di Life Skills Education promossa dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, il progetto coordinato dalla psicologa e psicoterapeuta del Distretto Area Vasta Loredana Garau è stato articolato sulla costruzione di percorsi e azioni efficaci per lo sviluppo del benessere psicologico personale e della comunità, con l’idea che i giovani capaci di esprimere positivamente la propria individualità siano una risorsa nei loro contesti di vita e possano diffondere una nuova cultura del benessere.
Il percorso ha promosso quindi l’autoefficacia personale dei giovani – l’empowerment– per superare quel senso di insicurezza e instabilità emotiva conseguente alla fase di sviluppo e alle implicite richieste sociali. E’ stata utilizzata la strategia educativa della peer education, che ha visto la partecipazione di alcuni giovani che da tre anni hanno avviato un percorso di lavoro su se stessi dal titolo “In divenire…percorso di consapevolezza e arricchimento del sé”.