Direzione Aziendale e professionisti, un incontro per il futuro della sanità

A due anni dalla nascita della Asl Toscana sud est, si è tenuto un momento di riflessione e confronto tra le parti

Direzione aziendale e professionisti a confronto. Si è tenuto questa mattina all’ospedale San Donato di Arezzo un incontro tra le parti, con l’obiettivo di stilare un bilancio dei primi due anni dalla nascita dell’Azienda, con focus su progetti e strategie future. Quello di oggi è stato il primo incontro organizzato dalla Direzione. Ne seguirà uno a Siena e un altro a Grosseto.
“L’Azienda siete voi, le vostre professionalità, i vostri volti – ha introdotto il direttore generale Enrico Desideri – Stamani siamo qui per tirare le fila del lavoro fatto fino ad oggi e pensare insieme il futuro della nostra sanità. Non solo analizzeremo i dati ma passeremo al vaglio le migliori pratiche realizzate in questi due anni, i risultati ottenuti in termini di salute fino alle criticità che abbiamo incontrato. Con umiltà e professionalità possiamo rivedere quello che ancora non funziona, avendo sempre a mente il nostro obiettivo: la salute del cittadino e l’equità nell’accesso alle cure”.
Il percorso di gestione del cambiamento richiede necessariamente il coinvolgimento di tutti. “Per questo la Asl Toscana sud est, fin dal 2015, quando era stato annunciato l’accorpamento, ha avviato incontri con i professionisti per comunicare loro i cambiamenti. Altrimenti li avrebbero sentiti raccontare e poi interpretati con diffidenza, paura, con una sensazione di allontanamento che ciascuno avrebbe vissuto a modo proprio” ha commentato Francesco Ghelardi, direttore amministrativo dell’Azienda.
Gli incontri sul cambiamento si sono tenuti con i sindaci, con i sindacati, con le associazioni, poi, in modo continuativo e strutturato con tutto il personale, “l’unica vera leva strategica del cambiamento. Confermiamo una grande stima ai nostri professionisti, motivati e competenti, che rispondono ai bisogni, alle emergenze del territorio e dei cittadini, in una fase così complessa. Vogliamo che si sentano valorizzati, compresi e aiutati nelle difficoltà. E’ l’impegno che quotidianamente la Direzione mette in campo” ha continuato il direttore sanitario Simona Dei.
Nel corso della mattinata sono stati presentati anche i risultati dell’Azienda relativamente agli anni 2016 e 2017. “Sono numeri che danno ragione al buon lavoro fatto dai professionisti. Consentono alla Asl Toscana sud est di attestarsi tra le migliori in Toscana e, dai dati Agenas, anche tra le migliori d’Italia, sia come esiti di salute che come sostenibilità economica. Il grazie va quindi a tutto il personale, capace di
affrontare e sostenere questa grande sfida” ha concluso Desideri.