Italia-Cina: verso il rinnovo della cooperazione bilaterale Bartolazzi

Nuove opportunità per ricerca e personale qualificato

Il viceministro cinese Wang Hesheng e la Commissione Nazionale della Salute cinese (NHC) sono stati ricevuti oggi al ministero della Salute di Lungotevere Ripa dal sottosegretario prof. Armando Bartolazzi.
In particolare, nel corso dell’incontro sono stati approfonditi i temi che saranno oggetto del nuovo Piano di Azione per la cooperazione sanitaria tra Italia e Cina da sottoscrivere a gennaio. Tra questi, la gestione e il controllo delle malattie croniche e infettive, il management ospedaliero, la formazione continua del personale medico (medici di medicina generale e specialisti).
“L’incontro di oggi conferma il forte interesse della Cina verso il nostro sistema sanitario e rappresenta un altro passo verso la piena maturazione delle relazioni bilaterali nel settore. In arrivo nuove opportunità per la ricerca traslazionale, lo scambio di know-how tecnologico per il miglioramento delle cure e dell’accesso alle terapie” dichiara il sottosegretario Bartolazzi, che precisa: “Siamo pronti per avviare un proficuo scambio a livello di personale altamente qualificato. Una nuova era di rapporti bilaterali è alle porte, vogliamo raccogliere tutte le sfide che possono portare un reciproco vantaggio scientifico, tecnologico e di sviluppo nella formazione dei ricercatori”.