Il linguaggio come campanello d’allarme dei fattori di stress

Secondo una ricerca condotta in sinergia tra l’Università della California e l’Università dell’Arizona è emerso che la tendenza, sempre più frequente, ad usare determinate espressioni frequenti nel linguaggio quotidiano potrebbe essere un campanello d’allarme dei livelli di stress dell’individuo. Secondo i ricercatori l’uso frequente di avverbi come ‘veramente’ e ‘incredibilmente’ evidenziano un elevato livello di agitazione. Altri fattori individuati dai ricercatori sono un uso meno frequente del plurale e un’attenzione verso la sfera dell’io; e una tendenza a parlare di meno.
Il team ha sottoposto un test a 143 soggetti a cui veniva richiesto di registrare clip audio per la durata di due giorni. Gli audio sono stati analizzati ed il linguaggio è stato confrontato con l’espressione di 50 diversi geni legati a elevati livelli di stress.