Maggiore di Modica, visita assessore regionale alla salute

Una lunga visita all’interno dell’ospedale Maggiore quella dell’assessore alla Salute avv. Ruggero Razza a Modica accompagnato dal Commissario dell’Asp di Ragusa, dr. Salvatore Lucio Ficarra, assieme al direttore amministrativo, dr. Salvatore Lombardo e al direttore del presidio modicano, dr. Piero Bonomo e con la partecipazione del sindaco di Modica, Ignazio Abbate e dell’on.le Giorgio Assenza.
Visibilmente soddisfatto il dr. Ficarra per la presenza dell’Assessore alla Salute che ha accettato di inaugurare le nuove cucine dell’ospedale per le quali il Commissario si era impegnato a superare le criticità
che si erano registrate.
Dopo la cerimonia di inaugurazione gli intervenuti hanno visitato i nuovi locali che, prossimi al completamento, ospiteranno il Pronto Soccorso dell’ospedale Maggiore.
Una struttura davvero all’avanguardia che renderà il servizio accogliente con ambienti confortevoli e adeguati alla complessità e criticità dei pazienti. L’assessore Razza ha apprezzato il lavoro che si sta facendo
per dotare l’ospedale di un servizio di emergenza/urgenza di alto livello sottolineando che una sanità che funzioni ha bisogno di strutture accoglienti e adeguate ai bisogni delle persone che si rivolgono ai servizi sanitari.
«Oggi è una giornata davvero significativa per la sanità di questo territorio – ha dichiarato il dr. Ficarra –
per l’apertura delle nuove cucine altamente tecnologiche, realizzate nei tempi previsti, desidero ringraziare il “Boccone del Povero”, per l’aiuto e il sostegno che ci ha dato in questo periodo chiusura, ma nello stesso
tempo ringrazio tutti coloro che si sono impegnati per la ristrutturazione delle stesse e la presenza dell’Assessore Razza aggiunge un valore in più a questo momento così importante.»
Il Commissario si è anche soffermato sul nuovo Pronto Soccorso che auspica sarà aperto in tempi brevi ha rimarcato «Il Pronto Soccorso è il biglietto da visita dell’ospedale
e deve essere sicuro, accogliente, tempestivo e deve rispettare la privacy. Il modello in grado di dare risposte appropriate ed efficaci ai bisogni di salute delle persone.»