Morbo di Dupuytren, con la collagenasi non occorre intervento. Intervista al dott. Filippo Boriani

La collagenasi come arma non chirurgica contro il morbo di Dupuytren, la malattia che interessa la mano, causando la curvatura permanente di una o più dita e la comparsa di noduli sul palmo dell’arto.
Ne abbiamo parlato con il dott. Filippo Boriani, Specialista in Chirurgia Plastica e della Mano, responsabile scientifico, insieme al Dott. Roberto Urso, Specialista in Ortopedia e Traumatologia Ospedale Maggiore di Bologna, del “1° Open Day bolognese della Mano Chirurgica” svolto nell’Ospedale privato “Eugenio Gruppioni” di Pianoro con l’organizzazione di AV Eventi e Formazione.
L’evento ha posto l’attenzione su un organo sofisticato e fondamentale per la nostra vita di relazione, favorendo l’informazione e la prevenzione delle sue patologie. “Necessita – ha dichiarato il dott. Roberto Urso – una corretta diagnosi per stabilire un piano terapeutico non sempre necessariamente chirurgico. Ridotta sensibilità alle dita o difficoltà all’apertura e chiusura, presenza di tumefazioni o dolori acuti a livello delle articolazioni sono genericamente sintomi che richiedono la consulenza di specialisti e che non devono mai essere sottovalutati”. Nel video, l’intervista al dott. Boriani realizzata da Salvo Falcone contiene anche un focus sulle terapie effettuate con infiltrazioni di grasso dal quale se ne sfrutta l’elevato fattore di crescita.