Sesso o sonno? Il dilemma che mette in crisi diverse specie animali

I moscerini della frutta aiutano a capire come si sceglie

Dormire o procreare? Una scelta non facile, contrariamente a quel che si possa pensare, che ‘mette in crisi’ diverse specie del regno animale. A far capire, per la prima volta, cosa ci sia dietro questo dilemma, arrivano in soccorso i moscerini della frutta, gli insetti più studiati dai genetisti. Nel loro sistema nervoso è stata individuata una connessione tra i neuroni che organizzano i ‘turni’ tra il sesso e il sonno. Lo spiegano sulla rivista Nature Communications i ricercatori dell’università di Yale, guidati da Micheal Nitabach. 

Osservando i neuroni impegnati in entrambe le attività, i ricercatori hanno infatti visto che i maschi privati del sonno sono poco interessati al corteggiamento, mentre la mancanza di un sonnellino non sembra avere effetto sulle femmine. Secondo i ricercatori, il comportamento dei moscerini maschi si può spiegare facilmente come un meccanismo di adattamento: addormentarsi durante il rapporto sessuale non è infatti proprio il modo migliore per trasmettere i propri geni alle future generazioni. 

Se le femmine continuano a rimanere sensibili alle avance maschili, anche quando sono assonnate, “forse è perchè non possono permettersi di rinunciare al partner ‘giusto’, non importa quanto siano stanche”, ipotizza Nitabach. Secondo i ricercatori è possibile che anche negli uomini operi un meccanismo simile, che aiuta a decidere tra l’impulso verso il sonno o il sesso.