L’università di Southampton offre 4000€ per farsi infettare dalla pertosse

Studio in Gb per realizzare nuovi vaccini e capire come si trasmette il batterio

L’università di Southampton offre 4mila euro a chi voglia farsi infettare volontariamente con il batterio della pertosse, allo scopo di ottenere informazioni utili per progettare un migliore vaccino. Le ‘cavie’, riporta la Bbc, dovranno poi vivere in isolamento per 17 giorni.
I ricercatori cercano 35 giovani tra i 18 e i 45 anni sani a cui verrà ‘spalmato’ il batterio nel naso per verificare la reazione. In particolare, verranno ricercati i ‘portatori sani’, persone che pur non manifestando i sintomi sono comunque in grado di infettare altre persone, e i soggetti naturalmente immuni all’infezione. Capire i meccanismi di queste due reazioni ‘anomale’, spiegano gli autori, potrebbe essere utile per progettare nuovi vaccini più efficaci, mentre l’esperimento servirà anche a studiare le modalità di trasmissione del batterio. Oltre ad analizzare i fluidi nasali dei soggetti periodicamente, i ricercatori li faranno sostare anche in ‘stanze della tosse’ dove verrà chiesto loro di parlare, tossire e addirittura cantare per capire come il batterio si diffonde attraverso le goccioline di saliva che si emettono in questi casi. “l’esperimento è sicuro ed eticamente corretto – spiega il coordinatore Robert Read -, e i volontari potranno abbandonarlo in qualsiasi momento”.