Il 16 maggio a Roma un concerto contro i tumori ginecologici

Al Teatro Olimpico, è il mese contro il cancro ovarico

Un concerto per raccogliere fondi contro i tumori ginecologici e per la tutela della Salute della Donna e dei suo Diritti: L’Associazione IrisRoma Onlus, che lotta contro i tumori ginecologici e per la tutela della Salute della Donna e dei suo Diritti, presenta l’iniziativa di Beneficenza “RoundMidnight”, che si svolgera’ il 16 maggio al Teatro Olimpico Piazza Gentile da Fabriano 17 a Roma.
   
Ospiti dell’evento, giunto alla sua VII edizione, saranno la Banda musicale della Polizia di Stato che, diretta da Maurizio Billi, sostiene da sempre Iris Roma Onlus, l’inedita performance del trio tutto femminile di Silvia Donati, una delle voci più anticonvenzionali del panorama jazz italiano, che permettera’ di mettere in luce attraverso arrangiamenti originali una nuova prospettiva alle canzoni “d’amore e di orgoglio” di alcune queen del Jazz, e il coinvolgente passo a due di Alessandra Romani e Alessio Giacobbe, con la coreografia di Alessandra D’Attilia.
   
L’iniziativa gode del patrocinio del Senato e della Presidenza del Consiglio, ed e’ finalizzata alla raccolta fondi per la realizzazione dei diversi progetti nei quali la Onlus, con la sua Presidente Olga Naso, da anni è impegnata per le Donne e per la Vita, in termini di ricerca scientifica, prevenzione e informazione, sostegno psico-oncologico alle pazienti di Ginecologia Oncologica e alle loro famiglie, sostegno delle pazienti alle terapie, servizio fisioterapeutico, progetti a sostegno della qualità di vita, Reperibilità telefonica 24 ore, Cure Palliative e sostegno logistico alle famiglie meno abbienti delle pazienti fuori sede. In particolare il charity di quest’anno, contribuirà a consentire che alcuni ambienti ospedalieri dell’undicesimo piano del Polo della Scienza della Salute della Donna del Policlinico Gemelli, coordinato dal Professor Giovanni Scambia, siano risistemati in un connubio tra design e bio architettura per far sentire le pazienti accolte in uno spazio a loro misura, idoneo a stimolare la spinta alla vita, anche grazie alla percezione visiva di un contesto rasserenante.
   
L’intervento, in collaborazione con altre Associazioni, attiene a un reparto di un’area assolutamente innovativa in Italia, nel solco dell’attenzione alla Medicina di Genere. Il Concerto è stato fissato anche quest’anno nel mese in cui in tutto il mondo la comunità scientifica, le associazioni dei pazienti e le Onlus focalizzano i loro sforzi per sensibilizzare l’attenzione nei confronti del Tumore Ginecologico in generale e Ovarico.