Medical News

AOUP “Paolo Giaccone”, al via il decentramento delle funzioni

Al Policlinico primi passi verso il processo di riorganizzazione e semplificazione organizzativa. Il Commissario straordinario del “Paolo Giaccone”, azienda ospedaliera universitaria, Salvatore Iacolino, ha delegato i direttori delle unità operative complesse dell’area amministrativa all‘adozione di atti “a contenuto vincolato”, ossia emessi in adempimento a un preciso obbligo giuridico, per garantire rapidità, efficacia e trasparenza all’azione amministrativa, ovvero negli altri casi previsti nell’atto di delega.

La delega ai dirigenti è ammessa per le funzioni di carattere gestionale, ovviamente ad eccezione degli atti riservati dalla legge in via esclusiva al direttore generale.

I delegati, nell’ambito dell’autonomia a essi riconosciuta, potranno adottare tutti i provvedimenti amministrativi, anche a valenza esterna, necessari a garantire il corretto funzionamento delle strutture e finalizzati a realizzare gli obiettivi di efficienza, efficacia ed economicità loro assegnati. Agli stessi dirigenti è attribuita la responsabilità di garantire che tali atti risultino conformi ai principi generali che disciplinano l’attività della Pubblica Amministrazione e alle normative vigenti per gli specifici ambiti di attività.

La previsione degli atti delegabili e le specifiche deleghe nelle materie, nei limiti e per gli adempimenti individuati dal Commissario Straordinario, è inclusa nei singoli atti di delega in attuazione del relativo regolamento in materia di deleghe di funzioni deliberato dall’azienda.

Tra gli atti a contenuto vincolato: concessione di permessi ex L 104/1992, permesso allo studio, applicazione dei contratti collettivi di lavoro del personale e adozione degli atti di gestione del personale, piccoli interventi di manutenzione e forniture di modeste entità, liquidazione spese, presa atto superamento periodo di prova personale dipendente.

Iacolino commenta: “La finalità della delega è quella di attuare il principio del decentramento delle funzioni con la distinzione delle funzioni del Direttore generale e dei dirigenti, responsabilizzando questi ultimi nella gestione aziendale, e rendendo l’azione amministrativa più snella e trasparente. In tal modo – conclude il Commissario dell’AOUP “Paolo Giaccone” – la risposta assistenziale potrà essere garantita con maggiore rapidità e concretezza”.