Arriva il dente anti carie realizzato in resina antibatterica e stampato in 3D

Presto le carie potrebbe diventare uno sgradevole ricordo. Dall’Olanda arriva una nuova tecnologia odontoiatrica che potrebbe rivoluzionarie le cure dentistiche.

Gli scienziati olandesi hanno utilizzato una stampante in 3D per ottenere denti che non solo possono rimpiazzare quelli veri ma che sono in grado di combattere le carie  grazie a un particolare materiale antibatterico.

A costruire il prototipo e descriverlo sul New Scientist sono i ricercatori dell’università olandese di Groningen.

I ricercatori hanno aggiunto alla resina per le protesi dentarie un sale di ammonio quaternario, sostanza in grado di distruggere la membrana cellulare dei batteri che però è innocua per l’uomo. Per testare il materiale i denti sono stati tenuti a contatto per sei giorni con una soluzione di saliva e streptococco mutans, il batterio che causa la carie.

“Il materiale ha ucciso il 99% dei batteri, mentre nel gruppo di controllo, formato da denti con la semplice resina, il tasso è stato di appena l’1%. Il prototipo è quasi pronto per la sperimentazione clinica, ma prima dovremo fare test per periodi più lunghi e verificare la compatibilità con i dentifrici”.