ARRIVA IN FRANCIA IL TEST HIV FAI DA TE

Dal 15 settembre, in Francia, il test per l’HIV si potrà fare in casa, in assoluta riservatezza ed economia.

Sono, infatti, arrivati nelle farmacie i test HIV fai da te, al costo di circa 28 euro, che permettono di sapere in circa quindici minuti, con un piccolo prelievo di sangue, se si è infettati dal retrovirus. L’ introduzione di questo test è stata fortemente sostenuta dalle associazioni di sensibilizzazione su HIV e Aids, secondo le quali, grazie a questo strumento si darà una stretta al numero di persone che sono sieropositive senza saperlo, che in Francia è stimato in circa 30.000, concentrati in particolare tra gli uomini omosessuali o bisessuali.

Individuare questi soggetti, sottolineano le associazioni, è importante da un lato per evitare che contagino nuovi partner, e dall’altro per avviarli a un percorso di cura idoneo. Molti malati inconsapevoli, però, ignorano quali siano i comportamenti a rischio, e al minimo dubbio non osano consultare un medico, bloccati dalla paura o dalla vergogna.

Il test è stato riconosciuto come “totalmente affidabile”, in quanto individua gli anticorpi specifici per il virus dell’HIV. Condizione imprescindibile per l’affidabilità del test è che questo avvenga almeno tre mesi dopo il rapporto sessuale da cui è derivata la contaminazione. C’è, però, chi solleva dei dubbi sul fatto di permettere a qualcuno di fare da solo qualcosa di delicato come verificare se è stato o meno contagiato dall’HIV, temendo l’impatto psicologico che una possibile scoperta di sieropositività potrebbe avere, soprattutto su soggetti già fragili.

I difensori del test fai da te cercano di rassicurare, sottolineando in particolare che negli Stati Uniti, dove questo tipo di diagnosi è già in vendita da circa tre anni, non si sono registrati casi di impatti psicologici particolarmente negativi, o di autolesionismo o tentato suicidio tra chi li ha utilizzati.

In ogni caso, per precauzione, su tutte le confezioni è chiaramente stampato il numero di telefono del gruppo di sostegno Sida Info Service, attivo 24 ore su 24.

Sul fronte italiano, il test salivare per Hiv non e’ ancora in vendita nelle farmacie, puo’ pero’ essere fatto in alcuni Ospedali di Milano, Roma e Verona.