fbpx

Asma e allergia nuove terapie per over-60

E’ allo studio anche una compressa contro la reazione agli acari

Asma, Broncopneumopatia cronica (Bpco) e allergie agli acari: di nuove terapie e nuovi approcci negli anziani si è discusso a Genova ad HighLights, incontro tra 500 allergologi e pneumologi.

L’asma negli anziani – ricordano gli esperti – è frequente quanto nei giovani. Può essere di nuova insorgenza, o, più spesso, ha origine in età infantile e va in remissione per poi ricomparire. “Ci sono alcune peculiarità – afferma Nicola Scichilone, dell’Università degli studi di Palermo – anzitutto, il fatto che l’anziano ha sempre una serie di malattie concomitanti che possono alterare sia la diagnosi che l’approccio terapeutico, poiché si interferisce con altri farmaci. Inoltre, la percezione dei sintomi è ridotta. La terapia è la stessa del giovane, non ci sono raccomandazioni particolari, eccezion fatta per le interferenze dei farmaci legate ad altre malattie concomitanti”.

Per la Bpco, invece, da parte dei pazienti è emersa la richiesta di ulteriori farmaci che vadano sempre più incontro alle loro esigenze, soprattutto nelle difficoltà incontrate durante le attività motorie.

“Sono entrati in commercio – spiega il professor Fulvio Braido, dell’Università di Genova – nuovi farmaci volti a soddisfare queste richieste”.

Per l’allergia agli acari, invece, un approccio terapeutico e’ offerto dall’immunoterapia specifica, che come spiega il professor Giorgio Walter Canonica dell’Universita’ di Genova, “è in auge da molti anni, però oggi si è elevata a livello del farmaco”. “Oggi esistono gli studi registrativi – conclude – questo significa che abbiamo la registrazione da parte di alcuni enti come l’agenzia per i farmaci statunitense Fda e quella europea Ema, per un tablet, cioe’ una compressa per l’acaro, e forse sarà disponibile già a breve sul mercato.