fbpx

Asma, quattro batteri potrebbero aiutare a prevenirlo

I bambini potrebbero acquisire una notevole protezione contro l’asma venendo ”a contatto” nei primi mesi di vita con quattro batteri che colonizzano l’intestino umano.
Infatti uno studio pubblicato sulla rivista Science Translational Medicine, evidenzia che un fattore protettivo contro la malattia respiratoria è che l’intestino dei piccini – già a tre mesi di vita – sia colonizzato da quattro specie di batteri: Faecalibacterium, Lachnospira, Veillonella e Rothia.

Lo studio è stato condotto da Stuart Turvey e Brett Finlay della University of British Columbia a Vancouver ha coinvolto 319 bimbi e avvalora l’ipotesi che troppa igiene e vivere in abitazioni troppo pulite non faccia bene ai bambini.

Gli esperti canadesi hanno analizzato con una tecnologia genomica molto avanzata il DNA raccolto in campioni di feci dei piccoli a tre mesi di vita. In questo modo i ricercatori hanno trovato un’associazione tra la presenza dei quattro batteri intestinali nelle feci (quindi nell’intestino) e il minor rischio di sviluppare asma per questi bambini.
Anche se si tratta di una ricerca ancora preliminare, ipotizzano gli autori, non si esclude che un giorno si potrebbero adottare strategie preventive anti-asma per bambini ad alto rischio, basate sull’esposizione in età molto precoce a questi batteri intestinali.