fbpx

Sin da piccoli i bambini sanno riconoscere i sorrisi sinceri

Capacità di distinguere le diverse tipologie di sorriso

E’ difficile farla in barba a un bambino: se il vostro sorriso non è sincero saprà riconoscerlo, sin dalla più tenera età. E’ quanto emerge da uno studio tedesco e inglese, del Max Planck Institute for Evolutionary Anthropology in collaborazione con le Università di York e Saint Andrews, pubblicato sulla rivista Evolution and Human Behavior. Gli studiosi hanno osservato, attraverso una serie di esperimenti, 168 bambini di età compresa tra due e cinque anni. I risultati hanno mostrato che mano a mano che crescono, i piccoli sono sempre più in grado di differenziare tra i tipi di sorrisi. A tre anni hanno la capacità di distinguere quelli genuini attraverso lo sguardo e a quattro-cinque tendono ad associarlo con una maggiore socievolezza dell’interlocutore. Per arrivare a questa conclusione, in un primo esperimento ai bambini di 3-4 anni sono state mostrate delle foto di alcuni modelli, chiedendo loro di scegliere quella con un sorriso genuino e spiegando perché l’avevano selezionata. Le risposte dei piccoli hanno evidenziato che la loro attenzione si concentrava sulla bocca, menzionando il fatto che fosse particolarmente aperta e il sorriso. In quelli più piccoli, di due anni, emergeva già questa capacità di distinguere i tipi di sorriso ma ancora non ben definita. In un altro esperimento, condotto tra i bimbi più grandi, di 4-5 anni, i piccoli sono risultati in grado, osservando le foto di due gemelli, di identificare non solo un sorriso genuino ma di associarlo alla personalità, identificando tramite questo la persona considerata piu’ gentile nei loro confronti.