fbpx

A Bologna 50 poliziotti pronti a donare il midollo

E’ risultato progetto ‘Donatori in divisa 2.0’

Cinquanta poliziotti in servizio a Bologna, iscritti nel registro regionale dell’Emilia-Romagna dei donatori di midollo osseo e pronti quindi a donare. E’ il risultato del progetto ‘Donatori in divisa 2.0′, nato dalla collaborazione tra la Polizia di Stato e le associazioni di donatori di sangue e midollo osseo (Avis, Fidas e Advs) regionali. Ad illustrare il frutto della campagna di sensibilizzazione a è stato Giovanni Pioda, dirigente dell’ufficio sanitario della Polizia di Stato di Bologna, durante il convegno che si è tenuto della sala conferenze del Mast, Manifattura di arti, sperimentazioni e tecnologia. 

”I 50 cittadini poliziotti sono un pacco dono”, ha detto Pioda, ricordando come la campagna ha portato “una nuova consapevolezza: e cioé che pregiudizi e indifferenza non devono avere più cittadinanza. Donare il midollo provoca un po’ di dolore fisico, ma senza nessun danno. E consente di salvare la vita di un malato di leucemia, di un gemello genetico che si trova da qualche parte nel mondo”.