Cellule staminali riprogrammate, intervista alla prof. Stefania Montagnani

La tecnologia delle cellule staminali pluripotenti indotte sta rivoluzionando la scienza medica, permettendo di esplorare i meccanismi molecolari che regolano le varie patologie e aprendo gli scenari a nuovi obiettivi terapeutici offrendo l’opportunità per la creazione di nuovi farmaci. Le ricerche condotte sulle cellule riprogrammate si concentrano in particolare su malattie neurologiche e degenerative come il Parkinson. Obiettivi puntati anche sulle malattie cardiovascolari e sulle applicazioni in ortopedia. Medicalive Magazine ha intervistato sull’argomento la prof.ssa Stefania Montagnani, Docente di anatomia umana dell’Università Federico II di Napoli.