fbpx

Con la ricostruzione in provetta di tessuti dell’occhio è stata restituita la vista

Dalle cellule staminali sono stati generati in provetta i tessuti che costituiscono l’occhio e hanno permesso di ritrovare la vista agli animali con una forma di cecità provocata da danni della cornea. Una volta trapiantati, i tessuti coltivati in laboratorio hanno riparato il lato anteriore dell’occhio. Descritto sulla rivista Nature, il risultato e’ stato ottenuto dai ricercatori coordinati da Kohji Nishida, dell’universita’ giapponese di Osaka.

L’occhio e’ composto da tessuti altamente specializzati, che derivano da diversi tipi di cellule che si formano durante lo sviluppo. Altre ricerche in passato avevano dimostrato che particolari tipi di cellule, come quelle della retina o della cornea, possono essere ricavate in laboratorio dalle cellule staminali pluripotenti, ma non erano riusciti a ottenerle nel loro insieme, riproducendo l’intero processo di sviluppo dell’occhio.

In questo caso, invece, i ricercatori sono arrivati a generare i molteplici tipi di cellule dell’occhio, tra cui quelle della cornea, della congiuntiva, cristallino e retina, usando cellule staminali umane pluripotenti indotte (Ips), ossia cellule adulte riprogrammate utilizzando un cocktail di geni.

Non solo. I ricercatori hanno dimostrato infine che le cellule della cornea possono essere utilizzate per riparare chirurgicamente la parte anteriore dell’occhio di conigli ai quali era stata indotta sperimentalmente la cecita’. Secondo agli autori della ricerca questo puo’ essere il punto di partenza per future sperimentazioni cliniche di trapianto sull’uomo per il recupero della vista.