fbpx

Contro invecchiamento e tumori nasce un nuovo kit ripara il Dna

dna

Possibile aiuto anche contro alcune malattie neurodegenerative

Scoperto un nuovo kit che ripara il Dna e che in futuro potrebbe aiutare a contrastare invecchiamento, tumori e malattie neurologiche degenerative, come il Parkinson. Il risultato, pubblicato sulla rivista Nature Communications, si deve alle università britanniche di Sheffield e Oxford.

Coordinati dal biologo molecolare Sherif El-Khamisy, dell’università di Sheffield, e da Kristijan Ramadan, dell’università di Oxford, i ricercatori hanno identificato nelle cellule una proteina, chiamata Tex264, che insieme ad altri enzimi costituisce un macchinario specializzato in grado di riconoscere e distruggere le proteine tossiche che possono danneggiare il Dna. Accumulandosi, i danni al Dna possono provocare invecchiamento cellulare, tumori e malattie neurologiche.

“La mancata riparazione delle rotture del Dna può influire sulla nostra capacità di godere di una vita sana in età avanzata, oltre a renderci vulnerabili ad alcune malattie come quelle neurologiche”. ha osservato Sherif El-Khamisy. “Comprendere come le nostre cellule riparano le rotture del Dna – ha aggiunto – potrà aiutarci ad affrontare alcune di queste sfide, nonché a esplorare nuovi modi di trattare i tumori in futuro”.

Per Kristijan Ramadan la scoperta “cambia significativamente la comprensione attuale di come le cellule riparano il genoma e può proteggerci dall’invecchiamento accelerato, dal cancro e dalle malattie neurodegenerative”. Ha inoltre, ha aggiunto, un grande potenziale per la terapia dei tumori e i prossimi passi della ricerca riguarderanno proprio questa applicazione. Il risultato potrebbe infine aiutare a riparare le rotture del Dna causate dalla chemioterapia.

Summary
Redazione Medicalive Magazine
Article Name
Redazione Medicalive Magazine
Description
Possibile aiuto anche contro alcune malattie neurodegenerative Scoperto un nuovo kit che ripara il Dna e che in futuro potrebbe aiutare a contrastare invecchiamento, tumori e malattie neurologiche degenerative, come il Parkinson. Il risultato, pubblicato sulla rivista Nature Communications, si deve alle università britanniche di Sheffield e Oxford.
Author
Publisher Name
Medicalive Magazine
Publisher Logo