fbpx

Cranio di Piltdow è uno dei più grandi falsi della scienza

Cranio di Piltdow presentato come ‘anello mancante’ uomo-scimmia

Risolto uno dei più celebri ‘cold case’ scientifici: a un secolo dalla sua morte, è stato identificato il responsabile di una delle più grandi frodi scientifiche di tutti i tempi, quella del cranio di Piltdown presentato come l’anello mancante nella storia dell’evoluzione dalle scimmie all’uomo. 
 
Lo studio guidato dalla paleoantropologa Isabelle De Groote, dell’università John Moores di Liverpool, e pubblicato sulla rivista Royal Society Open Science dimostra che l’autore della truffa fu il solo Charles Dawson, avvocato e appassionato di fossili, che creò il falso modificando ossa di scimmie e uomo.
 
Nel 1912 in un piccolo villaggio britannico fece scalpore il ritrovamento di resti fossili che presentavano caratteristiche ibride tra gli uomini e le scimmie, esattamente come si riteneva all’epoca dovesse essere il tanto ricercato ‘anello mancante’ della storia evolutiva umana. Sin dall’inizio alcuni ricercatori dubitarono fortemente dell’originalità del ritrovamento ma l’attenzione per il fossile fu molto grande e dovettero passare molti decenni prima di arrivare alla definitiva conclusione che il ritrovamento fosse un falso. Si trattava infatti di un cranio umano ma con mandibola e denti di un orangutan abilmente modellati in laboratorio per risultare un antico fossile.
 
Svelata la truffa rimaneva però da capire chi e quante persone, al di là di Dawson, fossero state coinvolte nella frode. Sospettati ad aver partecipato alla truffa furono in tanti, come Arthur Smith Woodward, il paleontologo che presentò al pubblico il ritrovamento, e personaggi di vario tipo tra cui anche Sir Arthur Conan Doyle, il creatore delle avventure di Sherlock Holmes. Analizzando i resti con la Tac è però emerso ora che le manipolazioni fatte sui resti sarebbero state tutte opera di una sola mano e secondo lo studio nessuno dei sospettati fu in realtà mai a conoscenza del falso, la truffa fu interamente organizzata da Dawson.