Crash test auto: arrivano i manichini “obesi” e “anziani”

Ideati da università Michigan, rispecchiano profilo guidatori

Anche i crash test dummies, i manichini usati per provare la sicurezza dei veicoli, si adeguano ai tempi. Due nuovi modelli, uno ‘obeso’ e l’altro che simula una signora di 70 anni, sono stati appena presentati, riporta il sito della Cnn, dall’International Center for Automotive Medicine (ICAM) dell’università del Michigan.
Uno dei manichini pesa 123 chili, molto di più di quelli usati normalmente, e anche l’altro è leggermente sovrappeso oltre ad avere il torso disegnato sul modello do una signora anziana e non il tipico fisico ‘palestrato’. La necessità di sviluppare i nuovi prototipi, spiegano gli ideatori, è stata dimostrata da diversi studi che hanno mostrato che le ferite da incidenti variano a seconda della conformazione del corpo. Gli obesi, ad esempio, tendono a scivolare sotto le cinture di sicurezza in caso di urti frontali. Per capire come modellare i manichini sono stati usati oltre 6mila scannerizzazioni di corpi presenti in un database nazionale. “Le dimensioni del corpo sono fondamentali per capire quanto gravi saranno le conseguenze di un incidente – spiega Stewart Wang, uno degli ideatori -, e la normalità oggi è di trovare una persona obesa”.