Medical News

Dal tè verde futura possibile cura contro artrite reumatoide

Studio pre-clinico dimostra efficacia in soli 10 giorni
Fa leva sulle note proprietà antifiammatorie del tè verde un potenziale nuovo approccio alla lotta contro i dolori articolari e i danni a ossa e cartilagini causati dall’artrite reumatoide. La scoperta dei ricercatori della Washington State University di Spokane è stata pubblicata su ‘Arthritis and Rheumatology’, rivista dell’American College of Rheumatology.

L’artrite reumatoide è una malattia autoimmune debilitante che colpisce soprattutto le articolazioni delle mani e dei piedi provocando gonfiore doloroso e, progredendo, danneggia la cartilagine e provoca erosione ossea e deformità articolare. “I farmaci esistenti sono costosi, basati sull’immunosoppressione e talvolta inadatti per uso a lungo termine”, ha detto Salah-Uddin Ahmed, ricercatore responsabile del progetto. Il suo team ha valutato un fitochimico chiamato epigallocatechina-3-gallato (EGCG), che è una molecola con proprietà antiinfiammatorie presente nel tè verde. I risultati dello studio preclinico hanno evidenziato che, somministrandola agli animali che presentavano la malattia, nel giro di 10 giorni veniva ridotto notevolmente il gonfiore alle caviglie. L’alto potenziale di efficacia dimostrato, deriva dal fatto che l’EGCG blocca la proteina che provoca gli effetti di infiammazione e distruzione dei tessuti, ma senza bloccare altre funzioni cellulari.