Medical News

‘Detective’ già a 15 mesi

Cercano anche di calmare i più grandi cedendo a compromessi

I bambini di appena 15 mesi sono piccoli ‘detective’ di emozioni:capiscono la rabbia degli adulti e sono in grado di farsi un rapido giudizio su questo anche in situazioni per loro nuove. Quasi con un istinto protettivo e di ‘autoconservazione’ da grandi, cercano di calmare un adulto che vedono più propenso ad arrabbiarsi, cedendo a compromessi. A rivelare questa loro capacità e’uno studio della Washington University, pubblicato su Developmental Psychology.

Duecentosettanta bimbi di 15 mesi, seduti sulle ginocchia dei genitori, sono venuti in contatto con uno dei ricercatori che ha mostrato loro come utilizzare un gioco, mentre un altro ricercatore prima manteneva un atteggiamento neutro e in una seconda fase invece negativo. Ne è emerso che i piccoli che avevano assistito al giudizio negativo su un gioco quando venivano lasciati liberi di utilizzarlo lo facevano meno e tendevano a riprodurre meno i gesti dell’adulto che aveva insegnato loro come usarlo. Un altro studio degli stessi ricercatori ha coinvolto 72 bambini di 15 mesi: prima i piccoli hanno osservato le reazioni neutre o arrabbiate relative ai singoli giocattoli, poi e’ stato chiesto loro, una volta che li avevano presi per giocare, di condividerli con i genitori. I piccoli che si trovavano nel cosiddetto ‘anger group’, nel gruppo cioè che aveva sperimentato le reazioni arrabbiate, erano più propensi a cedere il proprio giocattolo. “I nostri studi mostrano che i bambini sono molto sintonizzati sulla rabbia delle altre persone “, spiega Betty Repacholi, autrice della ricerca- per i genitori,è importante essere consapevoli di quanto sia potente questa emozione per i piccoli”