fbpx

Disfunzione erettile, è italiana la ‘miglior’ pillola dell’amore

Sesso senza pensieri, pochi effetti collaterali e rapida azione

Una pillola italiana dell’amore “senza pensieri”: Avanafil è il principio attivo del farmaco per la disfunzione erettile con stessa efficacia ma meno effetti collaterali delle altre pillole dell’amore, come dimostra la revisione più aggiornata dei dati disponibili discussa in occasione del XII Congresso Nazionale della Società Italiana di Andrologia e Medicina della Sessualità (Siams), a Roma da domani al 3 dicembre. L’analisi, condotta sui dati di circa 2000 pazienti arruolati in cinque diverse sperimentazioni cliniche randomizzate e controllate, mostra che grazie al peculiare profilo farmacologico questa molecola ha una maggiore tollerabilità rispetto ai ben noti farmaci di prima generazione della stessa classe. Questa caratteristica può contribuire a evitare l’abbandono della terapia molto diffuso fra gli uomini con disfunzione erettile: fino al 60-70% dei pazienti smette di assumere i farmaci nel giro di un anno dalla prima prescrizione.
   
“Avanafil, principio attivo della pillola italiana dell’amore ‘senza pensieri’ può senza dubbio aiutare gli uomini con disfunzione erettile a vivere la sessualità senza preoccupazioni perche’ chi l’assume non deve preoccuparsi che faccia male, che non funzioni o inizi a funzionare troppo tardi – spiega Emmanuele A. Jannini, presidente Siams e coautore della revisione, appena pubblicata sulla rivista Expert Opinion on Drug Safety – In confronto con sildenafil, vardenafil e tadalafil, principi attivi con cui condivide il meccanismo d’azione, ha la stessa efficacia ma garantisce un minor carico di effetti collaterali come cefalea, congestione nasale, vampate, disturbi visivi, mal di schiena: inoltre anche al dosaggio più alto di 200mg, che si è dimostrato estremamente efficace, non c’è alcun rischio di aumento degli eventi avversi”.