DISFUNZIONE ERETTILE, L’ALLARME DEGLI UROLOGI PER LE “PILLOLE MAGICHE”

 “I farmaci contro la disfunzione erettile acquistati sul mercato clandestino non hanno effetti, perché spesso non contengono neanche una percentuale minima del principio attivo e portano effetti collaterali non controllati”. Questo l’allarme lanciato da Paolo Verze, responsabile scientifico del Simposio “Keeping men healthy”, che si è svolto a Napoli la settimana scorsa.

Verze ha commentato i dati forniti dall’AIFA che vedono un preoccupante aumento, in Italia, del mercato dei farmaci illegali venduti in rete. In testa, le cosiddette “pillole dell’amore” contro la disfunzione erettile, Cialis, Viagra ai primi posti, seguiti da oscuri preparati di origine asiatica e statunitense.

“Nel mercato della terapia erettile – spiega Verze – c’è sempre stato il problema dell’autoprescrizione, anche perché molti uomini vivono in modo ludico questi prodotti. A questo si è aggiunto un mercato illegale di contrabbando, come testimoniano i dati di molte polizie europee che spiegano come il traffico clandestino che prima era solo di sostanze stupefacenti o sigarette è stato in buona parte sostituito da quello dei farmaci per la disfunzione erettile”.

Il pericolo riguarda anche altri farmaci da banco e di più facile reperibilità, come alcuni antibiotici in composizione con l’acido clavulanico, che spesso vengono visti come soluzione “legale” e “anonima” alle “pillole dell’amore”.

 “Chi acquista questi farmaci – conclude Verze – lo fa per un risparmio economico e per by-passare l’acquisto in farmacia che crea un imbarazzo o addirittura un blocco psicologico per l’uomo. Ma acquistarli al mercato nero o online è un rischio molto forte”.