fbpx

EPATITE C, LA TOSCANA GARANTISCE IL TRATTAMENTO GRATUITO A TUTTI I PAZIENTI

FIRENZE – La Regione Toscana ha deciso, oltre 26.000 pazienti malati di Epatite C riceveranno i farmaci gratuitamente. Si tratta di pazienti allo stadio iniziale della malattia, ai quali il trattamento con i nuovi farmaci DAA (Direct Antiviral Action) può bloccare la progressione del danno epatico.

Sebbene l’Epatite C sia una condizione cronica, il trattamento, sostiene la delibera, riduce il rischio di diffusione ed evita tutte le spese derivanti dal trattamento della malattia.

Il Direttore Generale dell’AIFA, Luca Pani, contesta le cifre diffuse dalla Regione e la legittimità del provvedimento.

“Questo gioco sul farmaco per la cura dell’Epatite C è inaccettabile – afferma Pani – perché mette a rischio la somministrazione di questi farmaci in tutta l’Italia oltre che il rispetto di accordi internazionali. Ci sono 40.000 persone che aspettano e molte altre che avranno accesso nei prossimi mesi a tutta una serie di farmaci già approvati dall’AIFA. Non si giochi sulle risorse perché le Regioni saranno rimborsate trimestralmente e lo sanno. Personalmente ho delle grosse perplessità sulla legittimità di queste dichiarazioni”