fbpx

A Exposanità presentato tablet che fa comunicare gli autistici

Destinato anche a persone affette da patologie neurodegenerative

Tablet dotati di comunicatore vocale che consentono alle persone affette da disturbi dello spettro autistico, afasia, deficit cognitivi o motori, patologie neurodegenerative come SLA o SMA di esprimere con parole, immagini, tabelle i propri pensieri e bisogni. Sono DPad e la sua versione “mini” DPocket, dispositivi medici per la comunicazione aumentativa alternativa (CAA) che verranno presentati dal distributore Sapio LifeGruppo Sapio – e da HelpyLife Technologies in occasione di Exposanità, in programma a Bologna dal 18 al 21 maggio.
Grazie alla tecnologia digitale, DPad e DPocket sono in grado di migliorare la qualità della vita delle persone con disabilità temporanee o permanenti del linguaggio espressivo: a scuola come strumenti didattici per l’apprendimento – spiega il distributore – e nella vita quotidiana come ausili per “dare voce” a chi non può parlare. I dispositivi integrano le caratteristiche dei comunicatori vocali con quelle di un tablet che coinvolge tatto, vista e udito.