fbpx

‘Farma-party’ , tragica moda adolescenti Usa

Dove si usano a caso medicine dei genitori

Rubano di nascosto pillole e farmaci dagli armadietti dei loro genitori e li portano a feste, i cosiddetti ‘farma-party’, dove li condividono con altri coetanei, mettendoli e mescolandoli tutti insieme in grandi boccioni, per poi prenderne e consumarne a manciate. E’ una delle ultime mode tra gli adolescenti negli Stati Uniti, che puo’ portare ad abusi, ricoveri in ospedale e a volte anche la morte. A spiegarlo e’ la Food and drug administration (Fda), l’agenzia Usa che regola i farmaci, che sul suo sito ha pubblicato un video in cui spiega come evitare questi incidenti.

In questa sorta di ‘roulette russa’ dei farmaci, ai ‘farma-party’ si possono trovare dai farmaci da banco per il raffreddore ad altri soggetti a prescrizione, dagli antidolorici potenti e antidepressivi fino a quelli per l’iperattivita’, tutti mescolati insieme in un’unica boccia, e magari prima bagnati con l’alcol. Accanto a questi abusi, possono verificarsi altri incidenti con i farmaci in casa con i bambini piu’ piccoli, che ”sono attirati dalle confezioni colorate delle pillole, che scambiano per caramelle – rileva Connie Jung, farmacista Fda – o perche’ magari i farmaci vengono smaltiti in modo non corretto e li trovano cosi’ nella spazzatura”. Ogni anno oltre 60mila bambini finiscono al pronto soccorso per l’assunzione di medicinali, sottolinea l’Fda, fatta mentre un adulto non li guardava. La soluzione ”e’ chiudere i farmaci a chiave e metterli in posti – conclude Jung – dove non li possono raggiungere, al di fuori della loro portata”.