fbpx

Fondazione Veronesi: contro il tumore al seno importante e’ il movimento

Fra le parole d’ordine contro il cancro ce n’è una molto semplice: muoversi. I benefici dell’esercizio fisico sono ormai noti e dall’ultima European Breast Cancer Conference è arrivata una conferma importante: fare attività fisica con costanza riduce del 12 % il rischio di ammalarsi di tumore al seno per le donne di qualunque età e peso corporeo. Ne e’ convinta anche la Fondazione Umberto Veronesi che ribadisce l’importanza di fare sport dopo aver scoperto un tumore anche per alleviare i dolori alle articolazioni: “Rigidità, dolori articolari e sindrome del tunnel carpale toccano fino alla metà delle pazienti in terapia – spiegano dalla Fondazione Veronesi – e si stima siano la prima causa di abbandono delle cure. Ora uno studio randomizzato condotto dalla Yale School of Public Health conferma l’utilità dell’attività fisica per contenere i sintomi”. Uno degli aspetti più interessanti dello studio dell’European Breast cancer è che l’effetto benefico dell’esercizio è risultato indipendente dall’età delle donne e dal “curriculum” sportivo. Questa e’ la riprova che non è mai troppo tardi per cominciare a muoversi.