Garibaldi Catania, nuova rete ospedaliera

Giorgio Santonocito: Il Garibaldi come DEA di II livello è un riconoscimento importante per la città.

In merito alla nuova Rete ospedaliera, presentata stamattina dall’Assessore Baldo Gucciardi, il direttore generale dell’Arnas Garibaldi, Giorgio Santonocito, non nasconde la propria soddisfazione. “Il risultato raggiunto – dice il manager – ci riempie d’orgoglio, soprattutto perché è stato pienamente accolto, per l’azienda che dirigo, l’impianto organizzativo di DEA di II livello, nel pieno rispetto della normativa nazionale che ci inquadra nella categoria delle aziende di alta specializzazione. Abbiamo lavorato tanto per questo obiettivo già con l’Assessore Lucia Borsellino, superando ostacoli di ogni tipo. Per questo, il ringraziamento va in primo luogo all’Assessore Gucciardi che, con questo riconoscimento, consente all’Arnas Garibaldi di continuare quell’attività di riorganizzazione strategica che ha già dato enormi frutti nel 2015 e nel 2016 e che ha permesso di raggiungere la vetta delle classifiche regionali Agenas sulla qualità dei servizi offerti. Mi sento in obbligo inoltre di ringraziare quanti ci sono stati vicini e ci hanno sostenuto nelle sedi istituzionali competenti, l’intera deputazione regionale catanese, in particolare l’on. Concetta Raia, e il Sindaco di Catania, Enzo Bianco, capace di curare con attenzione l’aspetto complessivo del sistema nell’interesse della città”.
Per Giorgio Santonocito, il merito dell’obiettivo raggiunto va condiviso con tutto il personale dell’azienda ospedaliera. “L’inquadramento quale DEA di II livello – continua il direttore generale – rappresenta, oltre che un riconoscimento alla professionalità dei medici, degli infermieri e di tutti i dipendenti, anche una sfida organizzativa e una grande responsabilità che, sono sicuro, l’intera struttura saprà accogliere”.