fbpx

HELICOBACTER PYLORI. DALLA CINA UN POSSIBILE VACCINO

L’ Helicobacter pylori è uno dei più comuni patogeni gastrici diffusi al mondo. Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità, l’incidenza delle infezioni provocate da questo microorganismo supera il 50 % nei paesi sviluppati e l’80% nelle aree in via di sviluppo. La sua diffusione avviene per contatto casuale e può durare per tutta la vita, provocando infiammazione attiva e cronica della mucosa gastrica.

L’ Helicobacter è associato a patologie quali gastrite, ulcera peptica, adenocarcinoma gastrico e linfoma. Data la sua diffusione, la difficoltà di eradicazione e la sua patogenicità, da oltre 25 anni si tenta di sviluppare un vaccino in grado di debellarlo.

Una ricerca portata avanti da un team multidisciplinare ha svolto nell’ospedale Ganyu County, provincia di Jiangsu, in Cina, uno studio randomizzato in doppio cieco di un nuovo vaccino contro l’Helicobacter Pylori.

La ricerca, pubblicata sulla rivista The Lancet è arrivata alla fase tre di sperimentazione, ma i risultati sono promettenti. Gli scienziati cinesi hanno sperimentato su oltre 4000 pazienti un vaccino ricombinante orale suddiviso in tre dosi.

Il oltre il 70% dei casi il vaccino è risultato efficace, attivando nei pazienti un’immunizzazione contro l’ Helicobacter.