fbpx

I dinosauri si corteggiavano danzando, come gli uccelli

Le tracce del loro rituale sono scolpite nella roccia

Pur se enormi e certo dai movimenti non aggraziati, anche i dinosauri danzavano. Lo facevano per corteggiarsi, in modo molto simile a quello di alcune specie di uccelli che fanno il nido sul terreno. Lo raccontano le impronte dei loro graffi, fossilizzate nelle rocce del Colorado.
Pubblicata sulla rivista Scientific Reports, la scoperta si deve al gruppo dell’università del Colorado coordinato da Martin Lockley. Le tracce dei graffi risalgono a oltre 100 milioni di anni fa e sono simili a quelle che lasciano sul terreno gli uccelli maschi con la cosiddetta ‘cerimonia del graffio’, quando mostrano alle femmine la loro abilità nello scavare per costruire il nido.
”Sono le prime prove dei rituali di accoppiamento dei dinosauri mai scoperte e colmano una lacuna nella nostra conoscenza del comportamento di questi animali”, osserva Lockley . I paleontologi hanno trovato oltre 50 graffi di dinosauri, alcuni dei quali grandi come una vasca da bagno, in un’area dove in passato erano state rinvenute tracce della presenza di dinosauri carnivori ed erbivori. Lockley ha inoltre scoperto tracce di zone di corteggiamento anche a Ovest di Denver.
Questa nuova prova fossile conferma così le teorie sulla natura dell’accoppiamento dei dinosauri e la selezione sessuale. Fin dalla preistoria, i maschi che cercavano delle compagne cacciavano i rivali più deboli, mentre le femmine sceglievano i maschi capaci delle performance più impressionanti.
Lo stesso di tipo di selezione e’ comune nei mammiferi e negli uccelli. Finora però, in mancanza di prove, era stato possibile solo ipotizzare che il corteggiamento dei dinosauri fosse simile a quello dei moderni uccelli.