fbpx

Immagini uniche del cervello: visibile l’interno delle cellule

Fotografate migliaia di molecole ‘braccio destro’ del Dna

Sono pronte le prime immagini del cervello come nessuno lo ha mai visto: sono state ottenute con una tecnica che non si limita a fotografare le cellule, ma le esplora all’interno fotografando le migliaia di molecole che aiutano il Dna a fabbricare le proteine. Il risultato si deve alla tecnica sviluppata dai ricercatori del Massachusetts Institute of Technology (Mit) e pubblicata sulla rivista Nature Methods, dal gruppo coordinato da Ed Boyden.

Nessuno mai finora era riuscito a vedere nel dettaglio la posizione nelle cellule del braccio destro del Dna, ossia la molecola di Rna, spia del funzionamento e dello stato di salute dei neuroni. La tecnica che ha permesso di farlo si chiama ‘microscopia a espansione’ e si basa sull’espansione di campioni di tessuto che vengono inseriti in un polimero, che si gonfia quando si aggiunge acqua. Dopo questo ‘trattamento’ il tessuto viene osservato con un microscopio a fluorescenza. Questo permette di ottenere immagini con una risoluzione altrimenti possibile solo con microscopi molto più specializzati e costosi.

”Ora siamo in grado di osservare l’Rna con grande precisione grazie al processo di espansione”, osserva Boyden. La possibilità di vedere in dettaglio la distribuzione dell’Rna nelle cellule potrebbe aiutare a comprendere come questa molecola contribuisce al funzionamento dei neuroni. Ad esempio, come fanno i neuroni a cambiare rapidamente l’intensità delle loro connessioni per immagazzinare nuovi ricordi o competenze.
Un’ ipotesi che adesso diventa possibile verificare è se le molecole di Rna implicate nella produzione delle proteine necessarie a questo meccanismo si trovino davvero in ‘sacche’ poste vicino alle connessioni fra i neuroni (sinapsi), pronte a entrare in funzione quando necessario.