fbpx

Infezioni Ospedaliere: costano 1 miliardo di euro al Ssn

Le infezioni contratte in strutture ospedaliere considerano più di 700mila casi negli ospedali italiani superando le cifre dei decessi per incidenti stradali e costano al Ssn più di un miliardo di euro all’anno. Le nuove linee guida internazionali di profilassi all’interno delle strutture, che hanno abbattuto del 30% il dato negativo, non sono tuttavia sufficienti ad una diminuzione più drastica di tale bilancio.
Al convegno tenutosi a Milano da J&J Medical, a cui ha preso parte anche la Società di chirurgia italiana, è stato deliberato che le infezioni in sala operatoria costituiscono il 32% del dato complessivo, aumentando di cinque volte il rischio di nuova ospedalizzazione per i pazienti che le contraggono, 2 volte di più rispetto ai pazienti in terapia intensiva e 2 volte di più rispetto al rischio di morte. La ricerca “Burden economico delle infezioni ospedaliere in Italia” eseguita dalla Facoltà dell’Università di Tor Vergata di Roma ha sottolineato anche il notevole impatto socio economico per il Ssn, stimando una cifra media che si aggira al ai 9.000-10.500 euro per ogni singola infezione. Francesco Saverio Mennini, Research Director Ceis di Tor Vergata, ha dichiarato che,su una stima di 3 casi di infezione ogni 1.000 ricoveri in regime ordinario, si raggiunge una media dei costi a carico del Ssn di circa 69,1 milioni di euro.