fbpx

LA FDA APPROVA UN NUOVO NEUROSTIMOLATORE PER I MALATI DI MORBO DI PARKINSON

La Food and Drugs Administration ha approvato un nuovo neuro stimolatore impiantabile ideato per trattare i tipici tremori dei malati di Morbo di Parkinson.

Questo strumento andrebbe ad affiancare la terapia classica, a base di Levodopa, quando quest’ultima inizia a perdere efficacia. La macchina dovrebbe riuscire a dare sollievo ai malati e, soprattutto, a limitare i sintomi come  o problemi nel camminare, equilibrio e tremori.

‘Non ci sono cure per il Parkinson – spiega William Maisel dell’Fda – ma è essenziale per i pazienti trovare modi migliori di gestire i sintomi. Questo nuovo strumento si aggiunge alla gamma di opzioni terapeutiche per aiutare i malati di Parkinson con i tremori”.

Il nuovo neurostimolatore consiste di un piccolo generatore di impulsi elettrici, che viene impiantato sotto pelle nel petto, e un cavo conduttore che si attacca agli elettrodi, posto nel cervello.

Il generatore rilascia impulsi elettrici a bassa intensità in determinate aree del cervello e può essere regolato in base alle necessità del paziente.

Gli studi presentati sulla sperimentazione dell’apparecchio hanno rilevato un significativo miglioramento dei sintomi nel giro di 3-6 mesi.

Tuttavia sono stati segnalati anche importanti effetti collaterali, come emorragie intracraniche, che possono causare ictus, paralisi o morte.