fbpx

L’OBESITA’ COSTA AL SISTEMA SANITARIO 9 MILIARDI L’ANNO

Le cifre sono allarmanti. In Italia l’obesità, tra costi diretti e indiretti costa al Sistema Sanitario Nazionale circa 9 miliardi di euro, di cui 3 solo per la cura del diabete.  E’ quanto calcolano gli esperti riuniti a Roma in occasione della ottava edizione dell’Italian Barometer Diabetes Forum che ospita oltre 200 protagonisti del mondo accademico, clinico e sanitario.

“Soprattutto per via dei frequenti ricoveri in ospedale, spiega Antonio Nicolucci, responsabile Dipartimento di farmacologia clinica ed epidemiologia della Fondazione Mario Negri Sud, “un obeso può costare fino a 450-550 euro in più all’anno rispetto a una persona normopeso”. Per quanto riguarda i gradi meno severi di obesità una persona sovrappeso costa ‘solo’ 37,4 euro all’anno in più rispetto a un normopeso, ma in Italia se ne contano ben 21 milioni, per un costo complessivo di 780 milioni annui”.

Un terzo della spesa sanitaria va imputata ai malati di diabete di tipo 2, malattia cronica strettamente correlata all’obesità, la cui tendenza è in deciso aumento in questi anni.

“A livello mondiale, l’OMS stima che circa il 58% del diabete mellito sia attribuibile all’obesità”, spiega Paolo Sbraccia, Presidente della Società italiana dell’obesità. In particolare, al di sotto dei 55 anni l’obesità grave aumenta di 16 volte il rischio di avere il diabete”.