fbpx

Lorenzin, prevenzione su strade

Giovani, fin dalle autoscuole, debbono capire i rischi

La sicurezza stradale è uno dei temi da rimettere al centro dell’agenda del Governo: il ministro della Salute Beatrice Lorenzin, al congresso della Confarca – la Confederazione delle autoscuole a Roma, assicura “un maggiore impegno nella prevenzione e nella sensibilizzazione dei più giovani ad una guida sicura”. “L’impegno del governo è stato finora massimo e interdisciplinare – afferma Lorenzin – il ministro Alfano ha promosso un nuovo reato, l’omicidio stradale, ed il dicastero da me rappresentato già si occupa quotidianamente delle numerose vittime degli incidenti, con i nostri pronti soccorso ridotti a trincee e costretti a far fronte a numeri da bollettini di guerra dovuti all’imprudenza e, spesso, alla guida in stato di ebbrezza o sotto effetto di stupefacenti”. “Il nostro piano prevenzione mira a far aumentare nei giovani la consapevolezza dei rischi in cui possono incorrere al volante senza le dovute precauzioni: bisogna proseguire su questa strada rafforzando la collaborazione anche con il mondo delle autoscuole”, conclude Lorenzin.