fbpx

La lotta di una malata di cancro in una pagina Facebook

Conta ora decine di migliaia di amici

Una donna originaria di Calolziocorte (Lecco), Deborah Beretta, ha scoperto a 40 anni di avere una grave malattia, ma ha poi trasformato la disperazione in forza per riuscire a trasmettere coraggio e speranza agli altri attraverso una pagina Facebook che conta ora decine di migliaia di amici.

Un anno e mezzo fa, Deborah – come racconta oggi il quotidiano “La Provincia di Lecco” – era interamente concentrata sul suo imminente matrimonio con Claudio, sul piccolo Gabriele e sul lavoro che da oltre dieci anni svolge all’istituto Airoldi e Muzzi di Lecco. Era il mese di maggio. Cinque giorni prima del fatidico “si”, ecco la diagnosi, durissima, quasi violenta per chi, lavorando in ambito medico, sa bene quello a cui andrà incontro: cancro metastatizzato al colon, con una massa all’altezza del cervelletto.

”La reazione è stata di paura – spiega Deborah, che ha vissuto a Calolzio fino a due anni fa, trasferendosi quindi con Claudio a Vimercate (Monza e Brianza) – Paura di non riuscire a vedere mio figlio crescere, e che quella metastasi in testa mi portasse via i pensieri oltre che la vita. Poi ho imparato che, per quanto si pianga e ci si disperi, la situazione non cambia.

E ho iniziato ad usare il sorriso”.

Fondamentale, nell’affrontare questa lotta con “il mostro”, come lo chiama Deborah, è il sostegno della famiglia; soprattutto di Claudio e Gabriele. Deborah ha scritto ora anche un libro dal titolo “Come io ti vedo, pensieri sparsi nell’anima in viaggio con un mostro” che presenterà venerdì al Lavello di Calolziocorte. I proventi serviranno ad aiutare Nicolhas, un ragazzino affetto da sarcoma mieloide.