Luca Zaia conferma ricorso contro l’obbligo vaccini

Metodo coercitivo poco rispettoso, cittadini vanno informati

“Abbiamo ribadito la nostra posizione che non è di essere contro i vaccini. Confermiamo il ricorso sia sul decreto che sull’eventuale legge. Pensiamo che questo metodo coercitivo sia poco rispettoso anche per il fatto che i cittadini devono essere informati, e creerà qualche abbandono”.
Lo ha affermato il presidente della Regione Veneto Luca Zaia in merito al decreto sul l’obbligo vaccinale uscendo da un incontro con il ministro Lorenzin alla Conferenza delle Regioni.