fbpx

Manifesto per la salute delle donne, Lorenzin: ecco le 10 priorità

sciopero medici

Dalla tutela e promozione della salute sessuale e riproduttiva all’accesso a strumenti efficienti per la prevenzione dei tumori femminili, dalla tutela della salute mentale a quella della donna lavoratrice, passando anche per la sicurezza della medicina e chirurgia estetica. Sono alcune tra le dieci priorità individuate nel Manifesto per la salute femminile, lanciato dal ministro della Salute Beatrice Lorenzin al termine della manifestazione per la prima Giornata nazionale sulla salute delle donne.

Il Manifesto, firmato dal ministro, è stato letto alla platea dall’attrice Claudia Gerini e sarà la base su cui costruire le iniziative dei prossimi cinque anni “con il contributo di tutte le forze del servizio sanitario nazionale”. Nel manifesto si sottolinea che “la condizione della donna vede ancora una situazione di non piena parità di diritti e opportunità” e che è “necessaria un’azione di sensibilizzazione che interessi tutte le fasi della vita”, così come “è indispensabile informare correttamente le donne rendendole consapevoli delle opportunità di prevenzione e di miglioramento per la loro salute”.

La manifestazione, ha commentato Lorenzin, “è solo l’inizio e il mese di maggio sarà un mese dedicato proprio alla prevenzione al femminile”. Quindi, dal ministro della Salute due messaggi indirizzati alle donne ed agli operatori sanitari: “alle donne dico vogliatevi un po’ più di bene, mentre agli operatori della sanità italiana – ha concluso Lorenzin – dico che non bisogna demordere ma affrontare con passione le difficoltà, che sembrano insormontabili ma non lo sono, perché pezzo per pezzo il nostro Sistema sanitario nazionale può migliorare”.