fbpx

Marche, prima scuola europea a usare robot riabilitatori

Da 5 giugno a Porto Potenza Picena 30 specialisti riabilitazione

Le Marche ospiteranno la prima Scuola europea di formazione per l’utilizzo della strumentazione robotica nella riabilitazione. La Robotic rehabilitation summer school si svolgerà per 6 giorni, dal 5 al 10 di giugno, nella sede di Porto Potenza Picena del Santo Stefano Riabilitazione (Gruppo Kos) e vedrà circa 30 medici specialisti in riabilitazione provenienti da tutto il mondo impegnati ad acquisire competenze e professionalità nell’utilizzo dei più moderni macchinari nella riabilitazione.
I soggetti coinvolti sono lo stesso Santo Stefano, partner ospitante, l’European society of physical and rehabilitation Medicine, l’Unione europea dei medici specialisti in riabilitazione, la Società italiana di medicina fisica e riabilitativa), la Società italiana di riabilitazione neurologica, l’Università Politecnica delle Marche, con la collaborazione di altre istituzioni scientifiche internazionali.
Il programma prevede giornate residenziali a Porto Potenza Picena (con lezioni di teoria), formazione sul campo e una giornata nei laboratori della Cattedra di neuro riabilitazione di Univpm. Le strumentazione utilizzate per la formazione sul campo saranno numerose, dall’esoscheletro Ekso, al ReWalk, dall’Erigo all’Amadeo, e poi le innovative modalità di realtà virtuale e di terapia riabilitativa e occupazionale anche a distanza. La Scuola è la prima esperienza in tal senso in tutta Europa. Il Gruppo Santo Stefano ha da alcuni anni fatto la precisa scelta di potenziare il proprio parco tecnologico con l’obiettivo di migliorare i risultati clinici ottenibili sul paziente e rendere sempre più trasparente e misurabile l’intero percorso riabilitativo e terapeutico.