Meno ansia nei Pronto Soccorso pediatrici con i clown dottori

Studio dell’ Irccs Burlo Garofolo di Trieste su 40 pazienti

La presenza di clown dottori in Pronto Soccorso – sia in sala d’aspetto che in ambulatorio – permette di ridurre in maniera sensibile l’ansia dei pazienti pediatrici. Lo afferma uno studio scientifico pubblicato dallo European Journal of Pediatrics e condotto nel corso del 2015 dell’Irccs Burlo Garofolo di Trieste. 

L’indagine è stata compiuta su un campione casuale di quaranta pazienti divisi in due gruppi: il comportamento della metà dei bambini è stato analizzato con questionari e schede di autovalutazione nell’ambito delle normali procedure di Pronto Soccorso, mentre l’altra metà del campione ha potuto vivere un’esperienza diversa, sostenuto dalla presenza dei clown dottori come volontari nell’ospedale materno infantile giuliano. 

I risultati dello studio confermano che, anche se il dolore percepito dai bambini rimane sostanzialmente uguale, l’ansia nelle fasi di attesa e durante le procedure dolorose diminuisce in modo sensibile, e l’esperienza in Pronto Soccorso risulta alla fine meno traumatica per i piccoli pazienti. 

”Il ruolo dei Clown dottori – afferma una nota dell’Istituto – è noto sia in letteratura sia sul campo: il Burlo, nella propria mission di umanizzazione delle cure, di ascolto delle necessità dei piccoli pazienti e delle loro famiglie, ha voluto approfondire questo tema con rigore tecnico e scientifico, affinché simili esperienze possano avere sempre maggiore attenzione, ed entrare nelle normali pratiche di gestione dei pazienti pediatrici”.