A Natale 145 cucchiaini di zucchero in 5 giorni

Dietista, conseguenze stanchezza e fastidi intestinali,bere acqua e tisane

Attenzione allo zucchero durante le prossime festività natalizie: tra dolci, liquori e leccornie, il rischio è di farne una poco salutare ‘abbuffata’. A mettere in guardia è Alessia Sambuchi, dietista del Centro per la Cura dell’Obesità all’Istituto Neurotraumatologico Italiano (INI). A Natale, avverte la dietista, si finisce per assumere “ben 145 cucchiaini di zucchero in 5 giorni di festa, tra panettone, pandoro, torrone alla mandorla, biscotti e liquori vari, per un totale di 2920 Kcal da zuccheri semplici”.
Ma come ci si sente dopo aver assunto questa enorme quantità di zucchero? “Ci sentiremo molto più stanchi anche non avendo fatto nulla – rileva l’esperta – potremmo essere più irritabili, saremo letargici, potremmo avere dei fastidi intestinali se abbiamo mangiato anche frutta durante i pranzi delle feste.
Potremmo avere maggiore ritenzione idrica che si potrà combattere bevendo”.
Per stimolare il drenaggio, è il consiglio della dietista, “sarà dunque utile bere tisane e acqua, limone e zenzero, al mattino a digiuno e dopo pasti molto abbondanti: lo zenzero, così come le erbe aromatiche, essendo ricche di antiossidanti e minerali alcalini, contribuisce a mantenere un buon equilibrio idrosalino e a detossificare l’organismo dalle scorie. Inoltre la radice di zenzero migliorerà la digestione, evitando la fastidiosa formazione di gas intestinali”.