fbpx

Nati quattro gemelli, caso raro gravidanza quadrigemina nell’Ue

Al Gaslini, fecondazione assistita di impianto con due embrioni

Due coppie di gemelli sono nate da due embrioni impiantati con la fecondazione assistita. Il parto è avvenuto all’ospedale pediatrico Gaslini ed è definito dai sanitari “eccezionale”. Si tratta di un caso di gravidanza dicorionica quadriamniotica con nascita di tutti e quattro i bimbi, caso unico in Europa. I due embrioni impiantati si sono entrambi divisi con la creazione di due set di gemelli monozigoti identici: una coppia di femminucce, Vittoria e Costanza, e di maschietti, Geremia e Marcantonio. 

I bambini sono nati il 4 dicembre, alla 31/a settimana di gestazione: sono in terapia intensiva neonatale, alla nascita il loro peso era tra gli otto etti e il chilo e duecento grammi. “I piccoli stanno bene – spiega Dario Paladini, responsabile di medicina e chirurgia fetale, che ha assistito tutta la gravidanza di Maria Antonietta Capobianco – tutti hanno cominciato ad alimentarsi con il sondino, non hanno quasi più bisogno di aiuto respiratorio, e i primi esami di ecografia celebrali sono perfettamente normali.

Si è trattato di un parto unico, per la prima volta, in Italia ed Europa, per quanto noto, sono nate due coppie di gemelli identici, due placente e quattro sacche amniotiche. Un caso rarissimo. Vi è un’unica gravidanza dello stesso tipo conclusasi con il parto di quattro gemelli, tutti vivi, in America”. Il professore ha sottolineato come gravidanze di questo tipo presentano altri rischi, ma i genitori dei piccoli, nonostante fosse stato consigliato di procedere all’interruzione di gravidanza di una coppia di gemelli hanno deciso di portare avanti la gestazione.

“Dopo varie ricerche personali – spiegano Maria Antonietta e il marito Andrea, coppia catanese – abbiamo deciso di affidarci al professore Paladini e a tutta l’equipe del Gaslini. Qui sono stata seguita nei migliore nei modi, per tutta la gravidanza, durante il parte e ora anche i nostri bambini stanno ricevendo le cure migliori”. Il parto cesareo è avvenuto alla presenza di un team multidisciplinare che ha visto in sala parto 16 professionisti, tra medici, infermieri, anestesisti e ostetriche.