fbpx

Nel corpo umano più batteri che cellule? Solo un falso mito

Dopo quasi 40 anni si scopre che la quantità è quasi la stessa

Non sarebbe altro che un falso mito quello secondo cui i batteri presenti nel corpo umano sarebbero almeno 10 volte più numerosi delle cellule. Lo dimostra lo studio pubblicato sul sito bioRxiv1, secondo cui il numero di batteri e cellule è quasi equivalente.

”Considerando come riferimento un individuo medio, ad esempio un uomo che pesi 70 chili, dell’età di 20-30 anni e alto 1,7 metri, questo ha circa 30.000 miliardi di cellule e ospita 39.000 miliardi di batteri”, precisano Ron Milo e Ron Sender, dell’Istituto israeliano Weizmann, e Shai Fuchs dell’ospedale pediatrico di Toronto.

Questi sono numeri approssimativi, rilevano, dato che un’altra persona potrebbe avere la metà o il doppio dei batteri, ma comunque ben lontani dal rapporto 10:1 elaborato nel 1972 dal microbiologo Thomas Luckey.
Solo nel 2014 il biologo Judah Rosener, dei National Institutes of Health (Nih), ha iniziato a mettere in dubbio questa proporzione.

Così Milo, Sender e Fuchs hanno deciso di ricalcolare il numero di cellule e batteri, rivedendo i dati di numerosi studi sperimentali. Hanno così visto che le cellule umane più numerose sono i globuli rossi e che nel 1972 c’era stata una sovrastima del numero di batteri nell’intestino e in proporzione alle cellule. Secondo Luckey l’intestino conteneva circa 1.014 batteri, assumendo che ci fossero un grammo di feci ne contenesse 1.011 ed estendendo la proporzione al volume di un litro del canale alimentare che va dalla bocca all’ano. Ma la maggior parte dei batteri è solo nel colon, che ha un volume di 0,4 litri. Il che, dicono i ricercatori, fa pensare che ci siano meno batteri in un campione di feci di quanto ipotizzato da Luckey. Secondo i loro calcoli, in media, tra batteri e cellule sono in un rapporto du circa 1.3:1, sono cioè quasi equivalenti.