fbpx

OVER 65, PIU’ SUCCO D’ARANCIA PIU’ SPRINT AL CERVELLO

ROMA – Una bella dose quotidiana di succo d’arancia potrebbe aiutare a migliorare le capacità cerebrali delle persone anziane. Lo stabilisce uno studio condotto su 37 adulti, con un’età media di 67 anni, che hanno consumato mezzo litro di succo d’arancia al giorno per 8 settimane. Secondo i ricercatori inglesi dell’Università di Reading, si raggiunge un miglioramento complessivo dell’8% delle funzioni cognitive. I partecipanti sono stati sottoposti a 8 diversi test che ne hanno valutato la memoria, i tempi di reazione e la fluidità verbale.
“Migliorare dell’8% le proprie capacità mentali – dicono i ricercatori – equivale, ad esempio, a ricordare un parola in più rispetto a quelle che di solito tornano in mente da una lista della spesa di 15 elementi. Grazie alla concentrazione di vitamine e zuccheri – proseguono – la bevanda potrebbe svolgere un ruolo importante nel fornire i nutrienti necessari a mantenere in salute il cervello”.